Cinque cose da sapere sul libro che stai leggendo:

1) Nessuno ti porterà da qualche parte come quel libro, è sicuro che approderai in un bel posto. Che ti piaccia o meno, sarà un’esperienza indimenticabile.

2) Hai fretta di sapere come andrà a finire? Nessuno ti negherà di correre verso il finale. Ricorda una cosa però: un libro tira l’altro, più corri e più correrai. Come dici? Non è un male? E chi ha mai parlato di male?

3) Ti mancheranno tutti i personaggi, perché l’unico limite di un libro è la fine della storia. Ma cosa a questo mondo non ha una fine? Stai pensando che allora il problema riguarda la fine come concetto universale? Bene, hai capito allora che la fine di un libro non è poi un limite tanto banale.

4) Stai senza pensieri mentre leggi, una rarità per noi essere umani. Neppure lo yoga ti concentra così tanto su te stesso. È un fatto puramente mentale.

5) La più bella storia del mondo non è ancora stata scritta e quindi neppure letta, perciò affrettati perché potrebbe essere quella contenuta nel libro che stai leggendo o magari nel prossimo che leggerai!

Cinque cose da sapere sul libro che stai leggendo sono alla base della tua lettura. Ma quante altre ce ne possono stare che ognuno di noi dedica in modo diverso al proprio piacere di scorrere una storia? Già, perché dentro ogni racconto che si rispetti, c’è immedesimazione.

E che sarebbe un’immedesimazione senza un buon trasporto dentro l’avventura che stiamo leggendo?

Forse l’argomento più bello che puoi leggere è quello che ti dà le palpitazioni. Ci ripensi mentre stai a lavoro o da qualche altra parte per conto tuo. E magari qualcuno ti parla e ti fa una domanda. E tu occhio nel vuoto, in realtà sei dentro alla tua storia. Ti arrabbi pure un po’ perché chi ti ha chiesto qualcosa non sa che stavi vivendo un pensiero bellissimo.

Leggi anche: Perché leggere un libro

No votes yet.
Please wait...
  •  
  •  
  •