Il Libro Di Josh, una citazione:

“Cosa stai leggendo ora?”
“Il Circolo Pickwick.”
“Ma non puoi leggere un fumetto come farebbe qualunque bambino di otto anni?”
“Li leggevo, ma fino all’anno scorso”
“E poi cosa è successo?”
“Mah, mi hanno avvilito. Ho cominciato a trovare quelle storie troppo esili, ripetitive.. Avevo bisogno di qualcosa di più consistente. E poi Dickens mi fa ridere, è figo…”
“Io ci ho messo quindici anni a rendermi conto che le trame dei fumetti erano edili e ripetitive… Ma nel frattempo me la sono spassata a leggerli. Probabilmente fra dieci anni avrai l’apatia di un novantenne…”
“Bene. Grazie, papà.”

Il Libro Di Josh ha come protagonisti due Murdoch: Josh, imberbe e geniale bambino di otto anni e suo padre Andrew, sempre in bilico tra un affannato senso di inadeguatezza come genitore, la smania di innamorarsi di nuovo e l’incapacità di arginare e comprendere appieno la fantasia e le capacità del figlio.

Alle loro spalle e tutto intorno, si muove e si agita una panoplia di personaggi in cerca d’autore: Jane, la madre di Josh, che ha ormai un nuovo compagno, la single Hellen e la figlioletta Peggy, compagna di scuola di Josh, che entrano in stretto contatto con i due Murdoch, un boss italoamericano mammone e sboccato ed il suo goffo aiutante afro-americano, un drammaturgo in crisi creativa, un agente teatrale con l’acqua alla gola ed una scalcinata compagnia di attori off senza un apparente copione.

Il Libro Di Josh lo trovi qui.

Sembrano tutti personaggi bislacchi e slegati, ma forse sono tutti collegati da un’unica, particolare trama. The show must go on.

Il Libro Di Josh è infatti un puzzle, un ‘metalibro’, coraggioso nella forma e brillante nei contenuti.

Leggerlo è come navigare senza sestante in una notte senza stelle.

Tra racconto teatrale e nuove prospettive narrative, Il Libro Di Josh ci regala dialoghi godibili e un andazzo sorprendente, con uno stile particolare da pièce teatrale. Lorenzo Fusoni non a caso è autore, produttore e regista di opere teatrali e musical, raro da trovare nella narrativa italiana.

Un’opera estraniante e un po’ folle – nell’accezione più nobile del termine – che riserva più di una sorpresa, arricchita da ritmo incalzante e dialoghi divertenti, che rendono la storia ancora più originale.

“L’originalità è un artificio di cui si serve la gente priva di talento per fare colpo su altra gente priva di talento, e per difendersi dalla gente di talento”, la citazione di William Gaddis ironicamente riportata immediatamente prima dell’incipit.

Non posso e non voglio aggiungere altro, altrimenti rischierei di guastarvi il gusto – e la sorpresa – della lettura.

E Josh ed il buon Fusoni non se lo meritano affatto.

IL LIBRO DI JOSH – GOLEM EDIZIONI – 2017

Prezzo: EUR 10,20
Da: EUR 12,00
 
Prezzo: EUR 13,60
Da: EUR 16,00
 
Prezzo: EUR 34,00

No votes yet.
Please wait...
  • 15
  •  
  •