Ah, se qualcuno avesse intervistato Gesù Cristo per fermarne la voce, le idee, le parole! Ah, se qualcuno avesse interrogato con una macchina da presa Napoleone!

Intervista con la storia, di Oriana Fallaci, è una raccolta di interviste che la giornalista fece in un arco di tempo abbastanza lungo.

Ho acquistato da poco non solo Intervista con la storia ma anche Intervista con il mito e Intervista con il potere perché se ho apprezzato moltissimo la Fallaci scrittrice, ho apprezzato ancora di più la giornalista che con la sua curiosità implacabile e il suo acume è riuscita a darci contributi molto interessanti riguardanti i personaggi-chiave della seconda metà del XX secolo.

Intervista Con La Storia lo trovi QUI

Il libro ha una prefazione di Federico Rampini e una lunga Premessa della stessa Fallaci che scrive:

Questo libro non vuol essere qualcosa in più di ciò che è: vale a dire una testimonianza diretta su ventisette personaggi politici della storia contemporanea. Non vuole promettere nulla in più di ciò che promette: vale a dire un documento a cavallo tra il giornalismo e la storia. Però non vuole presentarsi nemmeno come una semplice raccolta di interviste per gli studiosi del potere e dell’antipotere. (…) Su ogni esperienza professionale lascio brandelli d’anima, a quel che ascolto e che vedo partecipo come se la cosa mi riguardasse personalmente o dovessi prender posizione.”

Impossibile non appassionarsi a questa lettura, Intervista con la storia è un dialogo con statisti di governo e di opposizione, leader democratici e dittatori, pacifisti umanitari e guerrieri, capi spirituali, ideologi, uomini d’azione.

Intervista Con La Storia lo trovi QUI

Lo stile e il registro della comunicazione utilizzato da Oriana Fallaci è uno stile anni Settanta, totalmente diverso da quello a cui siamo abituati oggi.

Soprattutto, in quegli anni gli uomini di potere ritenevano necessario sottrarsi alla stampa, la “reticenza era un’autodifesa” spiega Rampini, per cui riuscire ad ottenere una intervista era una impresa ciclopica.

Ogni intervista è preceduta da un preambolo che ha l’obiettivo di farci conoscere l’intervistato:

“Henry Kissinger. Quest’uomo troppo famoso, troppo importante, troppo fortunato, che (…)imbastiva alleanze paradossali, raggiungeva accordi impossibili, (…) Questo personaggio incredibile, inspiegabile, in fondo assurdo, che s’incontrava con Mao Tse-tung quando voleva, entrava nel Cremlino quando ne aveva voglia, svegliava il presidente degli Stati Uniti e gli entrava in camera quando lo riteneva opportuno. Questo cinquantenne (…) non sparava, non faceva a pugni, (…) però consigliava le guerre, finiva le guerre, pretendeva di cambiare il nostro destino e magari lo cambiava. Ma insomma, chi era questo Henry Kissinger?

INTERVISTA CON LA STORIA – BUR – 2014

Prezzo: EUR 12,32
Da: EUR 14,50
No votes yet.
Please wait...
  • 5
  •  
  •