Vivo per questo di Amir Issaa è il libro giusto al momento giusto.

Letto nel periodo in cui si discute tanto (troppo) di Ius Soli, immigrazione, accoglienza, prima e seconda generazione, di Paese d’origine, di legiferare per dare o meno dignità e diritti a chi in Italia ci vive e magari ci è anche nato…è come accendere la luce per andare in bagno di notte.

Finalmente ci vedi e puoi farti un’idea!

Vivo per questo è un libro sulla vita di Amir (Cina/Massimo) un ragazzo romano nato da mamma italiana e papà egiziano. Apparentemente, e per un periodo, né carne né pesce e arrivare a definirsi e capire il proprio posto nel mondo, e in Italia, è la sua storia. Ce la racconta senza fronzoli ne imbellettamenti ed è così vera e viscerale che alla fine ci sembra di sapere esattamente chi è.

Amir cresce a Torpignattara, periferia romana da cui pochi riescono ad emergere, riscattarsi ed avere un futuro migliore. Nel cuore Amir sa che l’unica cosa che non deve fare è la fine del padre, che entra ed esce dal carcere, e inserendosi in più contesti tra i quali quello degli writer nel collettivo romano The Riot Vandals poi attraverso l’hip hop (ad oggi è un affermato rapper con una sua casa discografica), riesce a crearsi una vita sana, idealmente parallela a quella che troppo facilmente poteva essere. Amir mette ogni suo sforzo, aiutato dalla mamma e dalla sorella dal carattere di acciaio, nell’autodeterminarsi.

“Non mi devo integrare

io qua ci sono nato

io non sono mio padre

non sono un immigrato”

La sua vita è avvincente, a tratti in bilico, e spesso emozionante. La città di Roma è molto presente come cornice e protagonista in tutto il libro e resta la curiosità di visitare i muri che descrive come i più belli e rappresentativi dell’arte degli writer nostrani e non solo. Amir nella sua giovane vita di cose ne ha già fatte tante e questo libro è un’ulteriore espressione del mondo che ha dentro.

Servirebbe a mio parere in fondo al libro una mappa, le indicazione per un tour guidato così da avere la possibilità di visitare i luoghi di cui parla e di cui ci lascia la curiosità.

Per il resto posso solo consigliare di leggerlo per conoscerlo meglio e per comprendere più direttamente molti aspetti di ciò che pensiamo riguardo la correttezza e la potenziale messa in pratica delle leggi che di recente ci sono state proposte.

 

VIVO PER QUESTO – CHIARELETTERE – 2017

 

Scialla!  Videoclip Ufficiale (Amir)

Amir Issaa – Caro presidente – (prod. QD)

Amir Issaa – Abracadabra – (prod. D Booh e G Romano)

 

Leggi anche: La notte ha la mia voce , Tutto il tempo che vuoi , La caduta delle farfalle , Il caso Pantani