Recensione di A Mani Nude – Slimani-Oubrerie

Recensione di A Mani Nude – Slimani-Oubrerie

A Mani Nude,  la graphic novel, opera di Leïla Slimani e Clément Oubrerie, ci porta indietro nel tempo durante la Belle Époque in Francia. Raccontandoci la vita di una delle pioniere della chirurgia estetica del XX secolo: Suzanne Nöel.

Siamo in una Parigi che risplende per vivacità sociale, economica e intellettuale. In questo contesto nasce e si forma la nostra protagonista. Una delle prime donne ad affermarsi come medico, nel campo della chirurgia plastica. Quando questa branca della medicina era considerata inutile e frivola; per questo mai realmente approfondita dalla comunità scientifica.

La Nöel proviene da una famiglia alto borghese. Come molte sue coetanee si sposa giovanissima. Non lavora e né ha un titolo d’ istruzione. Conduce con Il marito, un professionista facoltoso, una vita agiata. Trascorrendo il proprio tempo fra gli eventi mondani tipici del suo ceto e la passione verso l’arte.

Ma nella giovane donna molto presto si fa strada un’ inquietudine, la voglia di conoscere e indagare il corpo umano. In questo spronata dallo stesso marito.

Decide presto di riprendere i propri studi e di laurearsi in medicina in un mondo accademico che non prevedeva la presenza delle donne.

A Mani Nude ha il significativo pregio di raccontare sia una vicenda personale sia un periodo storico preciso.

A Mani Nude se vuoi lo compri QUI

È l’ epoca dei primi grandi cambiamenti sociali, delle suffragette. Dei movimenti di emancipazione femminile. Ma è anche l’ epoca del primo grande conflitto mondiale con un numero impressionante di morti e feriti.

Ed è in questo frangente che l’ operato della Nöel si afferma. Approfondendo lo studio e la cura di deturpazioni e mutilazioni impensabili fino a quel momento.

In breve tempo grazie all’ esperienza maturata diviene uno dei medici più stimati e richiesti nel suo campo. Portando avanti l’ impegno e la missione di migliorare la vita, non solo dei reduci di guerra, ma di tutti coloro che ravvedono nella chirurgia estetica una guarigione dell’ anima.

Questo fumetto va letto. È la testimonianza di quanto la volontà, la caparbietà e l’ intuito geniale conducano lontano spezzando tabù e portando venti di grandi rivoluzioni.

Lasciamoci ispirare.

«Signore, temo che lei esprima idee alquanto retrograde. Presto le donne faranno i medici, gli ingegneri, gli avvocati… Nessuna nazione moderna può permettersi di fare a meno dell’ intelligenza di metà della sua popolazione»

A MANI NUDE – EDIZIONI OBLOMOV – 2021

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: