Recensione di A Modo Mio – Alessandra Dorigato

Recensione di A Modo Mio – Alessandra Dorigato

A Modo Mio, già nel titolo manifesta un’intenzione: cucinare con un proprio punta di vista preciso.

I piatti della cucina italiana sono tanti e variegati, a volte anche solo per un ingrediente o per una sfumatura nella preparazione. Quindi sono duttili al cambiamento, a un’evoluzione che passi per il proprio gusto personale.

In A Modo Mio riscopriremo piatti della tradizione italiana sfumandoli con la fantasia dell’autrice, già food blogger affermata e cuoca televisiva, Alessandra Dorigato.

Ci sarà spazio per tutto il panorama culinario da nord e sud e per tutti i palati, vegetariani compresi.

“Solo poche ricette hanno più di dieci ingredienti. Il gusto non ha bisogno di essere nascosto sotto mille sapori. Do molta importanza alla freschezza e alla stagionalità degli ingredienti. In questo libro troverete antipasti, insalate e piatti vegetariani capaci di appagare anche i palati più raffinati.”

Ogni particolare avrà una cura appassionata, ogni ingrediente una ricerca per territorio d’origine e stagionalità e tutto il libro emanerà un amore infinito per preparazioni e ricetta stessa.

Cominceremo da ‘Insalata di tarassaco, asparagi e fragole’ con preziosi consigli anche sulla migliore riuscita in tavola.

“Condire l’insalata al momento conserva la freschezza delle verdure più a lungo e mantiene il loro gusto intatto.”

Un ottimo esempio di fantasia e stagionalità sarà per esempio ‘Insalata estiva con anguria e mozzarella’ dove uniremo la freschezza con la stagionalità degli ingredienti.

A Modo Mio è composto da un centinaio di ricette che spaziano in ogni dove, a tutto vantaggio del nostro palato e della nostra ricerca di soddisfare anche gli ospiti più esigenti.

A Modo Mio se vuoi lo compri QUI

Il primo capitolo è dedicato a ‘Insalata, antipasti, contorni’ tra piatti freddi e piatti caldi, con grandi classici regionali come la ‘Caponata’ e sfizi tipo ‘Carote al miele e pecorino’ e ‘Cedro, pompelmo e pistacchio’ e ricerca negli ingredienti come i ‘Crostini con pomodorini e burrata’.

Il successivo capitolo racconta di ‘Minestre e zuppe per tutte le stagioni’, tra classici come ‘Minestrone’ e ‘Passatelli in brodo’ e zuppe appetitose tipo ‘Zuppa di castagne e lenticchie’ e ‘Zuppa di aglio orsino e patatine’.

Poi è il momento dei ‘Piatti vegetariani’ tra piatti veloci per tutti i giorni come gli intramontabili ‘Spaghetti alla Nerano’ e gli originali tipo il ‘Risotto alle mele e noci’. E tra pasta fatta in casa, gnocchi e piatti da forno, come i ricercati ‘Spatzle al basilico con pesto di nocciole’ e la regina di tutte le tavole estive, ovvero la ‘Parmigiana di melanzane’.

In seguito ci sono i ‘Piatti di pesce e carne’, con piatti sempre attuali come ‘Lasagne al forno di Mamma Maria’, ‘Spaghettini alla amatriciana, ‘Involtini di vitello con pinoli e pistacchi di nonna Nina’, ‘Gnocchi alla sorrentina con salsiccia. Ma come si legge già nel titolo avranno un’impronta ben impressa da parte dell’autrice.

‘Street food italiano’, ‘Pizza, pane e snack salati’, ‘Dolci – non solo come dessert’, ‘La mia dispensa’ tra verdure sott’olio e sott’aceto, liquori, succhi e sciroppi e ‘Conserve particolari’ chiudono il succulento discorso culinario riempiendo ogni spazio della nostra cucina.

Il nostro approccio alle ricette tradizionali non sarà più lo stesso dopo aver letto A Modo Mio. Le ricette hanno struttura semplice ed efficace, fruibile anche ai meno esperti. E le immagini esplicative rendono chiaro il risultato finale del piatto.

A modo mio è anche un ottimo regalo per l’amico/a in cerca di rivisitazioni familiari della cucina tradizionale italiana.

A MODO MIO – RAETIA – 2022

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: