Recensione di Around The Water – Simone Galeotti

Recensione di Around The Water – Simone Galeotti

Around The Water. Irlanda agli Irlandesi? Quasi sempre.

Quando c’è di mezzo il calcio spesso gli equilibri saltano. Ma, si sa, è solo un gioco dove 22 idioti corrono dietro ad un pallone.

Tutte sciocchezze.

Solo un tifoso può capire cosa si nasconde dietro ad una squadra di calcio. Solo un tifoso può descrivere le emozioni vissute al seguito della propria compagine. Soprattutto se questa è in grado di rappresentare l’orgoglio e l’appartenenza di un intero popolo: la nazionale.

Around The Water se lo vuoi lo compri QUI

Chissà cosa sarà passato per la mente di Jack Charlton in quel freddo e piovoso Dicembre 1985. La sua testa sarà stata come un frullatore al momento della chiamata da parte della Federazione Irlandese per affidargli l’incarico di allenatore.

Un inglese alla guida della nazionale di San Patrizio. Sacrilegio!

Per di più in un periodo delicato. Quello degli anni ’80 e ’90: quello dei “Troubles”.

Around The Water ripercorre fedelmente il cammino di Charlton sulla panchina dei “boys in green”. Il buon vecchio Jack traccia in prima persona l’esperienza vissuta alla guida dell’Irlanda. E lo fa alla sua maniera: direttamente, con una sincerità al limite del disarmante.

Charlton ha saputo cogliere il meglio dell’Irlanda e degli irlandesi. È riuscito con la propria onestà intellettuale a conoscere meglio la storia d’Irlanda, a condividere tutti gli aspetti dell’isola verde:  

“Quella era la prima volta che ascoltavo intensamente la musica irlandese, quello struggente suono d’arpe e di violini.”

Il manager di Newcastle, vecchia volpe navigata, oltre alle indiscusse capacità tattiche, seppe anche motivare il suo gruppo.

Difficile dimenticare il divertimento in casa irlandese:

“Allora, mentre stavamo tornando dall’ippodromo, decisi di fermare il pullman vicino a un pub per farci una bevuta naturalmente a mie spese.”

Il pub, è pur sempre, un’istituzione da quelle parti:

“Così ci siamo fermati di nuovo, e di nuovo ancora, fino a quando alla fine abbiamo raggiunto la sede del nostro ritiro mezzi ubriachi e siamo andati a letto barcollanti.”

La nazionale di Jack Charlton catturò il cuore dei propri tifosi. Fu seguita ovunque, incitata in ogni latitudine: l’Europeo di Germania del 1988, il Mondiale del 1990 in Italia e quello del 1994 targato Stati Uniti d’America.

Oltre per i sorprendenti risultati, fu celebrata per la sua combattività:

“Non mi sarei immaginato niente di simile. C’erano masse di persone dappertutto, aggrappate ai davanzali delle finestre, appese agli alberi, che facevano qualsiasi cosa per dare un’occhiata alla squadra salita su un pullman scoperto fermo in O’Connell Street.”

Around The Water se lo vuoi lo compri QUI

Nel libro di Simone Galeotti trapelano aneddoti, trasudano curiosità, vengono snocciolati segreti da spogliatoio. Charlton attraverso la sua testimonianza, rivela senza mezzi termini quanto sia difficile il ruolo di allenatore.

Around The Water, così viva e scorrevole, invita il lettore a scoprire cosa c’è dietro ad una passione come quella del football. Che in fondo, rimane pur sempre un gioco.

A meno che non ci sia un inglese sulla panchina della nazionale irlandese:

“Una sera, mi trovavo in un club irlandese a rispondere a una sessione di domande e un tipo mi bacchettava con la reiterata storiella della mia nazionalità inglese. Seccato, gli dissi che io mi sentivo molto più irlandese di lui.”

AROUND THE WATER – URBONE PUBLISHING – 2021

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: