Recensione di Basta Dirlo – Paolo Borzacchiello

Recensione di Basta Dirlo – Paolo Borzacchiello

Basta Dirlo è un invito speciale a migliorare la nostra vita.

Paolo Borzacchiello si spoglia delle storie di Leonard Want (nostre recensioni QUI) per dialogare a tu per tu con il lettore.

In Basta Dirlo andremo alla scoperta di noi stessi ma non come in un corso di self help o in una seduta psicoanalitica. Lo faremo scoprendo un nostro carissimo amico: il nostro cervello.

Non sarà un trattato o una spiegazione delle nostre doti o, peggio ancora, un modo per integrare le nostre qualità intellettive. Assolutamente no. Ci troveremo di fronte a noi stessi, nel presente più istantaneo, a ragionare su come dire cosa e perché dirla per sentirsi meglio. E magari ambire addirittura alla felicità.

“Parliamoci chiaro: la felicità non esiste. O meglio, esiste un particolare mix biochimico, che noi volgarmente chiamiamo “felicità”, e che consiste in una miscela di ormoni e neurotrasmettitori come le endorfine, la serotonina, la dopamina e così via (in seguito impareremo a conoscere meglio queste sostanze e le loro antagoniste).”

A partire da questo incipit capiamo che non sarà il solito viaggio alla scoperta dell’uomo. Sarà molto di più. Entreremo in sintonia con noi stessi per vivere al meglio ogni singolo momento della nostra vita.

Con un amore infinito verso il lettore, l’autore racconterà i suoi studi e le sue esperienze in materia di linguaggio e di (ri)programmazione verbale.

Perché è con il giusto linguaggio che attiviamo le giuste parti della nostra mente per agire, e reagire, in ogni possibile eventualità che ci riserva la vita.

E così in Basta Dirlo impareremo a sfruttare la nostra mente come un’alleata per la serenità puntando nel presente alla felicità.

“Non possiamo cambiare gli eventi esterni e il modo in cui il cervello reagisce alle valutazioni, ma possiamo cambiare il nostro modo di valutare le cose, educandoci a parlare in modo diverso. Ecco, signore e signori, la più bella definizione di libertà che io riesca a immaginare. E il libro che stai leggendo è interamente ispirato a questa mia definizione di libertà.”

Basta Dirlo se vuoi lo compri QUI

Con lo stesso stile narrativo che ha appassionati i lettori della trilogia di Leonard Want, andremo avanti pagina dopo pagina con quei passaggi in neretto che tanto fanno bene ai nostri ormoni e neurotrasmettitori. Borzacchiello ha inventato uno stile narrativo che ti cambia mentre leggi i suoi libri, proprio perché si sofferma con decisione sugli stimoli giusti per la nostra mente.

Dopo essere entrati nella nostra mente, ne studieremo i casi classici di distorsione comunicativa, come le bias cognitive per esempio. Ma non solo, analizzeremo modi di dire, proverbi e luoghi comuni che normalmente inquinano fino all’avvelenamento il nostro linguaggio, la nostra comunicazione, la nostra percezione della realtà e degli eventi correlati.

“Ricordiamoci sempre che la realtà è il risultato delle parole che utilizziamo per descriverla e che quindi noi siamo estremamente condizionati dal tipo di dialogo che abbiamo in testa.”

Basta Dirlo c’insegna il controllo del nostro mondo interiore per sfruttarlo al meglio nel nostro mondo esteriore.

Paolo Borzacchiello con amorevole generosità mette sul piatto della divulgazione quello che ha imparato fino a oggi e lo rende fruibile al massimo.

Il libro ha un linguaggio semplice, diretto ed empatico.

Dulcis in fundo, gli esempi di conversazione tra i nostri cervelli rettile, limbico e neocorteccia. Impossibile non capirne il funzionamento sghignazzando pure ogni tanto per gli esempi proposti della vita quotidiana di ognuno di noi.

Questo è uno di quei libri che andrebbe letto nelle scuole, utile a tutte le età.

BASTA DIRLO – MONDADORI – 2021