Recensione di Bestiario Invisibile – Marco Granata

Recensione di Bestiario Invisibile – Marco Granata

Bestiario Invisibile è un prezioso manuale nato grazie al biologo Marco Granata e al suo primo lavoro remunerato, per cui ha dovuto passare un anno in una grande città.

Lui che aveva sempre vissuto a stretto contatto con la natura, tra prati e boschi ai piedi delle montagne, consapevole di essere solo uno degli abitanti di quello spazio, si è ritrovato in un ambiente urbano, e ha portato con sé lo sguardo attento al resto degli esseri viventi.

Proprio come un bosco la città è un ecosistema…Numerosi animali vivono in habitat totalmente artificiali, come le strade, le piazze, i pavimenti, i muri, i tetti e addirittura all’interno delle case“.

Bestiario Invisibile se vuoi lo compri QUI

Bestiario Invisibile inizia proprio da dentro casa, da un racconto di quotidianità e scoperta, amara scoperta… inizia dalle blatte e prosegue con le formiche e gli animaletti che sono attratti dalle nostre cucine, tanto da farne il loro amato habitat.

Spostandoci in salotto, bagno o camera da letto, manteniamo la consapevolezza di non essere mai soli, tra pesciolini d’argento, centopiedi e cimice dei letti.

Entriamo poi nel mondo degli insetti volatili, tra mosche, vespe, cimici puzzolenti, calabroni e finalmente scopro le sostanziali differenze tra la zanzara comune e la tigre.

Ma se scendiamo in strada con questo manuale tra le mani potremo scovare rondoni, falchi pellegrini e i più recenti parrocchetti dal collare, oltre alle cornacchie che molti disprezzano ma che a me affascinano tanto.

Nel nostro mondo, seppur non immersi in fitte zone boschive e ricche di vegetazione, abbiamo l’opportunità di incrociare rettili, farfalle di più tipi, i pettirossi che mi ricordano l’infanzia, uccelli e mammiferi d’acqua come le nutrie, testuggini, rapaci notturni e una miriade di altri bellissimi animali.

Il solo pensiero di condividere il territorio con tanti diversi esseri non-umani mi riempie il cuore, ma vivendo a Roma e sapendo che da qualche anno abbiamo un problema con uno specifico animale, non vedevo l’ora di arrivare a leggerne qualcosa.

Parlo degli ungulati, i cinghiali.

Ne incontro spesso nella mia zona, non mi considerano mai, grufolano, passeggiano cercando cibo e sono ormai avvezzi all’essere umano.

Insomma, non per minimizzare il dilemma, che forse è davvero sfuggito di mano, ma se non gli dai fastidio difficilmente ti danno fastidio.

Bestiario Invisibile è un libro accurato, ricco di citazioni e importanti quanto arricchenti riferimenti, che insegna e ampia le nostre conoscenze in modo leggero ma avvincente e puntuale.

Ci regala un modo di vedere, una lente attraverso cui osservare meglio i segreti della natura che ci circonda, ci mostra come sia nascosta e silenziosa, ma presenza costante.

Marco Granata ci insegna in primis a riconoscere gli animali e ad associarli ai loro habitat naturali metropolitani, poi ci spiega di ciascuno l’ecologia, la distribuzione e i motivi che li spingono alla stretta convivenza con noi (spesso siamo proprio noi) e poi ce li illustra così possiamo ri-conoscerli.

Questo libro è denso di vita e il suo sguardo, che tutto mette in relazione, mi ha conquistata.

Per me, che vivo cosciente di essere solo un tassello, sentendomi avente gli stessi diritti della formica che cerco di non schiacciare quando cammino, questo è un testo da tenere sempre accanto.

Bestiario Invisibile se vuoi lo compri QUI

BESTIARIO INVISIBILE – IL SAGGIATORE – 2022