Recensione di Carbon Almanac – AAVV

Recensione di Carbon Almanac – AAVV

Carbon Almanac è il frutto dell’amore costante per il nostro pianeta da parte di trecento studiosi ed esperti di tutto il mondo. Con passione e devozione si sono messi al servizio di una causa: salvare il pianeta Terra.

Sappiamo tutti quali sono i danni derivanti dall’uso sconsiderato che facciamo di petrolio e derivati?

E’ una verità semplicissima. L’uso di questi e di altri carbon fossili rilascia nell’aria carbone in eccesso che mischiato con l’ossigeno si tramuta in anidride carbonica.

A tutto discapito della nostra vita perché fa si che si formino i cosiddetti gas serra, ovvero una sedimentazione nell’aria che permette alla luce di arrivare ma non permette al calore di andarsene. Questo crea tutto lo squilibrio che stiamo vivendo in questi anni.

“Gas serra: prevalentemente anidride carbonica, metano e vapore acqueo, che fungono da isolanti per la Terra e causano l’aumento della temperatura.”

Ecco allora in nostro aiuto questo libro, Carbon Almanac, che ci racconta con parole semplicissime, grazie allo stile del comunicatore per eccellenza, Seth Godin (leggi i suoi libri QUI), cosa sta succedendo e come porvi rimedio.

Carbon Almanac se vuoi lo compri QUI

Già, perché non è solo sfruttando per esempio auto elettriche invece che quelle a benzina che si trova una soluzione. Perché si ci attacchiamo alla corrente ordinaria allora vuol dire che c’è una centrale elettrica alimentata in qualche modo col carbone. Bisogna sfruttare l’energia del sole e del vento, solare ed eolica quindi.

Il carbone ha generato una rivoluzione industriale circa centoquaranta anni fa ma ancora non si conosceva la conseguenza del suo smodato. Oggi che si sa che crea un tappo nell’aria di anidride carbonica si deve ragionare che è il momento di unirci per cercare il cambiamento.

“Quando siamo scollegati, possiamo fare poco o nulla. Non avrà alcuna importanza se ci tiriamo fuori. Al contrario, quando ci uniamo come comunità per cambiare il sistema, abbiamo molto più potere di quello che possiamo pensare.”

Il libro ci fa riflettere di come l’aumento medio di un grado di temperatura terrestre abbia già creato scenari devastanti. Animali insospettabili, come la giraffa per esempio, sono a rischio estinzione, non solo gli orsi polari. Rappresentano la punta dell’iceberg di un ecosistema che muta contro la sua volontà.

A causa dell’essere umano che non riesce a smettere di bruciare combustibili fossili. Petrolio, certo, ma anche per esempio l’allevamento smisurato di mucche che nella loro digestione producono metano, altro gas naturale che incide sul riscaldamento globale.

“Metano: il secondo gas serra più comune. Ottanta quattro volte più efficiente dell’anidride carbonica nel trattenere calore in un periodo di vent’anni. il metano è rilasciato dalle mucche durante la digestione, dalla combustione di gas naturali e dai processi di decomposizione dei rifiuti nelle discariche.”

Carbon Almanac dedica ampio spazio alla spiegazione scientifica del carbonio.

“Combustibili fossili: carbone, petrolio e gas naturali, che si sono formati nelle profondità della Terra milioni di anni fa dai resti di microrganismi viventi.”

Dà il giusto spazio a tutto quello che dobbiamo sapere per rendere questo pianeta migliore. Per salvaguardarlo da noi stessi. Per renderlo di nuovo quel posto speciale che è sempre stato. Senza più temere le sue eccessive reazioni per l’uso sconsiderato di carbonio e carbon fossili. Una nuova vita è possibile. Il cambiamento è possibile. Ma tocca cominciare subito le soluzioni raccontante in Carbon Almanac.

CARBON ALMANAC – ROI EDIZIONI – 2022

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: