Recensione di Diabolik Dietro La Maschera – Aldo Dalla Vecchia

Recensione di Diabolik Dietro La Maschera – Aldo Dalla Vecchia

Diabolik Dietro La Maschera, Indagine Sul Re Del Terrore, è appena uscito ed è una vera primizia da cogliere al volo.

Per gli amanti dei fumetti, gli estimatori di Diabolik, i curiosi e per chiunque voglia saperne di più su un personaggio fantastico quanto complesso, che ha conquistato l’Italia negli ultimi 60 anni.

Il libro sulla geniale invenzione delle sorelle Giussani che ancora oggi appassiona…

Bisogna essere geniali per raccogliere le idee che ci sono nell’aria e costruirci un mito. Questo ha fatto Angela Giussani creando Diabolik, il re del terrore, il primo personaggio a fumetti cattivo, il primo destinato agli adulti invece che ai ragazzi“.

Diabolik Dietro La Maschera se vuoi lo compri QUI

Il racconto parte proprio dalla nascita di questo prodotto editoriale, dalla fantasia di una giovane donna che osservava i pendolari e pianificò un fumetto consumabile nella mezz’ora di un viaggio in treno.

Diabolik vede la luce esattamente il primo novembre del 1962 e già nel primo numero, nell’ultima tavola di pagina 19, compare il suo antagonista, l’astuto ispettore Ginko.

In Diabolik Dietro La Maschera il ritmo è incalzante, gli aneddoti si susseguono e ci fanno scoprire retroscena che solleticano ad ogni pagina la nostra curiosità.

L’autore ci racconta delle caratteristiche peculiari dei protagonisti, dei loro equilibri, e di Lady Kant, della sua comparsa nel terzo numero, delle origini, le fattezze riprese da Grace Kelly e dello chignon anacronistico, che sarà per sempre il segno distintivo grazie al quale la riconosciamo anche di spalle.

Eva rappresenta l’unicità di Diabolik. Mentre lui è un personaggio nato sotto l’ispirazione di altri eroi come Fantômas, la grande originalità sta proprio nella presenza di lei, sua complice, sua pari”.

Diabolik Dietro La Maschera prosegue raccontando del mondo parallelo costruito intorno alla vita di Diabolik ed Eva Kant, proprio geograficamente parlando, le origini di Clerville, del mito.

La pantera da cui prenderà il nome col quale lo conosciamo e lo leggiamo, l’isola di King, le maschere che lo contraddistinguono da qualsiasi altro eroe e che allo stesso tempo lo fanno essere totalmente chiunque lui voglia.

Poi la scelta della macchina, una Jaguar E-Type, vagamente riconoscibile, per lui e una Citroen Ds per Ginko, fino a tutti i personaggi che lo hanno provato a emulare, le trasposizioni cinematografiche più o meno riuscite, fino all’evoluzione del fumetto.

Diabolik è un eroe, un cattivo, un romantico, un sopravvissuto, un uomo innamorato e rispettoso della sua fedele compagna, un genio del male, uno che ce la fa sempre, stimato anche dal proprio nemico…

Insomma questo libro è stato un viaggio in un mondo parallelo, che nasce su carta ma si trasforma, in cui ora tutto ha più senso e leggere i prossimi numeri ha già assunto un nuovo spessore.

Diabolik Dietro La Maschera se vuoi lo compri QUI

DIABOLIK DIETRO LA MASCHERA – GRAPHE – 2022

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: