Recensione di Il Verdetto – Graham Moore

Recensione di Il Verdetto – Graham Moore

Il Verdetto, di Graham Moore, è un libro imperdibile per chi ama i legal thriller. Ma direi anche in generale per chi ama i romanzi con storie avvincenti e mozzafiato.

Los Angeles, anno 2009, la quindicenne Jessica Silver, bianca ereditiera di una famiglia da un patrimonio miliardario, scompare nel nulla.

Viene accusato del suo omicidio, anche se il corpo non si è mai ritrovato, il giovane insegnante di colore, Bobby Nock.

Si apre il processo, banco perfetto per fare emergere le infinite contraddizioni del sistema giudiziario americano e della sua stessa società.

Bobby Nock è nero, di umili origini e pronto ad essere identificato da tutti i media come ‘il mostro’ ideale di questa storia.

La pensano così tutti i dodici giurati convocati a far parte della giuria del processo. Tutti tranne Maya Seale, che riuscirà alla fine a convincere gli altri per l’assoluzione dell’imputato.

Ma il verdetto scatenerà l’indignazione generale travolgendo le vite di tutti i giurati.

Il Verdetto se vuoi lo compri QUI

Dieci anni dopo, in occasione dell’anniversario della sentenza, i giurati si trovano a partecipare a una docuserie di Netflix per riportare alla luce le grandi incongruenze di quel verdetto.

Maya, nel frattempo, è diventata un noto avvocato penalista e ha fatto della giustizia il suo lavoro. Il giurato Rick Leonard è convinto di avere tra le sue mani nuove prove che incastreranno per sempre Bobby Nock.

Ma la verità che emergerà sarà totalmente spiazzante e metterà alla prova l’esistenza di tutti i giurati, svelando anche i retroscena delle loro vite passate.

Graham Moore, premio Oscar per la sceneggiatura del film ‘The invitation game’ con Il Verdetto non delude le aspettative con la sua scrittura fluida e la trama al cardiopalma.

IL VERDETTO – NERI POZZA EDITORE – 2022

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: