Recensione di Irlanda Gentile – Edward Enfield

Recensione di Irlanda Gentile – Edward Enfield

Irlanda Gentile è una dolce passeggiata per i verdi paesaggi d’Irlanda. È un cammino a due ruote che racconta con leggerezza la tipica bontà della gente irlandese.

L’autore, l’inglese Edward Enfield, viaggia lungo la costa dell’isola verde in compagnia della sua fedele compagna, la bicicletta. È affezionato al suo veicolo come non mai. Lo coccola, lo mitizza, lo utilizza fino all’inverosimile. E lo definisce“…uno dei modi più economici, liberi e gradevoli di viaggiare.”

Edward è in pensione, si sente libero e desideroso di scoprire quanto sia reale la reputazione che si porta dietro l’Irlanda. Quale occasione migliore: “…il momento in cui vai in pensione è il migliore, perché ogni giorno è come fosse sabato.” Quindi, perché non cogliere l’attimo?

Pedala e incontra i personaggi più disparati, quelli più genuini, quelli più stravaganti. Scopre quanto sia affascinante il panorama che gli si apre davanti. Pedala e vive l’Irlanda da vero protagonista.

Irlanda Gentile se vuoi lo compri QUI

Nelle faticose ma piacevoli escursioni ha il piacere di visitare luoghi incantati. Dalle rovine preistoriche a viste sul mare da togliere il fiato. Poi laghi, dolmen, brughiere, torbe, aziende agricole. E lo fa non facendosi mancare quanto c’è di buono da quelle parti: Guinness, torte di mele e salmone a volontà.

Il tragitto è di tutto rispetto. Cork, Galway, Mayo, Sligo, Donegal, Dublino, Kerry. Solo per citare qualche fermata. Un tragitto tutto in sella, mica roba da principianti.

Irlanda Gentile è un libro che si manda tutto giù d’un fiato. L’umorismo prettamente british esce che è una bellezza, fa da sfondo a tutte le sue avventure e rappresenta la nota più lieta della lettura:

“Non c’era nessuno lì tranne una mucca nera che mi fissava intristita.”

L’isola di San Patrizio raccontata da Enfield è qualcosa di vero, di reale, di autentico. Scorrendo le pagine si rimane rapiti dalla genuinità tipica del territorio e dall’inguaribile romanticismo di chi lo abita.

Chi ha messo piede in Irlanda lo può capire. Il vento che ti accarezza la faccia, la pioggia che ti bagna da testa a piedi, il mare che si stende calmo dinanzi ai tuoi occhi.

Insomma, i brividi che può regalarti solo questa terra. Una terra per sognatori:

«L’Irlanda è un posto indicibilmente bello. Ero preparato per questo, ma non per la varietà. Un momento ti sembra di stare nel Lake District, e quello dopo sei in Cornovaglia; poi potresti ritrovarti sulla luna; poi sei nel deserto; poi nella valle più bella che si possa immaginare; e poi vicino a un fiordo norvegese».

IRLANDA GENTILE – EDICICLO – 2010

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: