Recensione di La Casa Sul Lago -David James Poissant

Recensione di La Casa Sul Lago -David James Poissant

Genitori e figli a confronto in questo romanzo di Poissant La Casa Sul Lago.

È Estate, gli Starling si ritrovano, per l’ultima volta, nella loro proprietà sul Lago di Christopher nel North Caroline. Il pretesto per la réunion di famiglia è l’annuncio per la vendita della casa.

Si apre così questo romanzo che indaga le relazioni familiari e lo fa in maniera intima.  Crudele e sincera.

Dalle prima pagine conosciamo Richard e Lisa, i genitori, professori universitari prossimi alla pensione che hanno deciso di vendere per un futuro  acquisto al mare. I loro figli Michael, commesso in un negozio e Thad aspirante scrittore di poesie. E infine Danie,  moglie di Michael e Jake, il fidanzato di Thad.

In La Casa Sul Lago, come fosse un dipinto, lo scrittore posiziona sulla tela:  i protagonisti, Il lago, la casa, un tramonto. Apparentemente tutto appare tranquillo e statico. Guardando con attenzione le loro figure e dove punta la nostalgia di uno sguardo o di un gesto, capiamo che molti sono i nodi irrisolti di un passato che torna. Di un presente che fa fatica ad affermarsi.

Il crepuscolo non è ancora crepuscolo. È l’ora fatale prima di cena, quell’ atmosfera da fine del mondo.”

La Casa Sul Lago se vuoi lo compri QUI.

E il lago e la casa sono i grandi specchi che riflettono tutto questo.

Il placido scorrere delle giornate della famiglia Starling è interrotto dall’ annegamento di un bambino della zona.  Una tragica morte che non viene impedita da Michael nel suo tentativo di salvarlo.

In La Casa Sul Lago questo drammatico avvenimento arriva a coinvolgere ogni membro della famiglia. L’equilibrio precario che si era instaurato si sgretola. Una fatalità, così improvvisa, costringe ciascuno di loro a fare i conti con se stesso e con i propri fantasmi.

Quanto è solida una coppia di fronte a dei tradimenti mai confessati? Quanto amore autentico si nasconde dietro il sarcasmo? Matrimoni in bilico, segreti, amore e odio tra genitori, tra fratelli, infedeltà, omosessualità, paure riaffiorano dalle acque del Lago di Christopher.

Un romanzo spietato e onesto sulla condanna e assoluzione dei legami familiari.

“La cena era stata tranquilla, il pollo duro, le verdure mollicce, il che non era la norma. Ma tutti avevano detto che il pollo era buono, tutti stavano mentendo, tutti sapevano che gli altri mentivano e non dicevano niente, perché le famiglie fanno così.”

LA CASA SUL LAGO – ENNE EDITORE – 2020

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: