Recensione di La Compagna Natalia – Antonia Spaliviero

Recensione di La Compagna Natalia – Antonia Spaliviero

La Compagna Natalia è il romanzo postumo di Antonia Spaliviero scomparsa nel 2015.  

Un racconto ricostruito dall’ editore e da suo marito attraverso i numerosi diari, i frammenti dei suoi scritti e dei suoi progetti narrativi.

La Compagna Natalia arriva a noi ed è una storia completa, forte e straordinariamente malinconica. Così come solo i romanzi di formazione sanno essere. Quelli veri, quelli sentiti.

Siamo portati a credere che questo sia un testo fortemente autobiografico e che l’ io narrante debba molto in termini di vita alla nostra autrice.

Siamo alla fine degli anni’ 60 nella provincia torinese. Quella fatta di fabbriche, operai. Dove era presente un acceso dibattito politico. E dove le scelte in termini di educazione e società erano condizionate fortemente dallo status economico.

Ed eccola lì il personaggio principale, la fanciulla alter ego della scrittrice, che, finita la scuola media, viene “spedita” a frequentare la scuola sperimentale per segretarie d’ azienda. Con la prospettiva di potersi garantire una posizione una volta raggiunto il diploma.

La Compagna Natalia se vuoi lo compri QUI

«Mi vedevano già con il mio bel grembiale di nailon grigiazzurro, dietro la scrivania della “Ditta F.lli Munari” a tirare righe rosse e blu nel rispetto di minuscoli numeri, dare avere per tutta la vita, la mia oltre la loro“

È in questo istituto scolastico durante le ore di lezione che avviene l’ incontro con un’ altra giovane creatura Natalia. Natalia è l’amica, la ribelle, quella che già ha un ragazzo, che ha idee in fatto di politica, letteratura e del mondo. Che sprezzante sa ascoltare e con carattere decidere.

Nasce una profonda amicizia tra le due. Che a volte sconfina nel sentimentale, nella gelosia, nella riconoscenza e nella scoperta. Intorno a loro scorre la vita di provincia che è fatta di famiglie con enormi contraddizioni. Movimenti operai che si compattano e si sfaldano. In un’ Italia che sta cambiando e si prepara a vivere una stagione di lotta e tumulti politici.

In La Compagna Natalia pagina dopo pagina conosciamo le vicende di tutti i personaggi dalle compagne di classe, ai genitori a volte sconnessi da un rigore fuori dal tempo. Ci lasciamo coinvolgere dagli innamoramenti, dai tormenti, dalla crescita di tutti quanti.

Scopriremo che ognuno di loro ha un destino su cui amaramente rimbalzare e in qualche caso inciampare. A volte per sempre. Per un addio.

La Compagna Natalia è il ritratto di una generazione. Racconta l’ amicizia, l’ amore, restituendoci l’ immagine di un femminile importante. Con tutte le sue zone d’ ombra. Di un’ emancipazione duramente sudata fra i banchi di una scuola che di certo non prometteva questo.

«Porca miseria mondo, adesso lo so come giri, ma è in quell’ estate che ho visto la tua inesorabilità. Avevo fretta: o tutto o niente, o adesso o mai più. Dammi vita porca miseria mondo.»

LA COMPAGNA NATALIA – SELLERIO – 2022

Lascia un commento