Recensione di Mamma Per Cena – Shalom Auslander

Recensione di Mamma Per Cena – Shalom Auslander

Mamma Per Cena è una centrifuga di contenuti originali che si coniugano in una storia attraentissima.

Cannibali, chi ne ha sentito parlare? Chi ne conosce la vera storia? Chi davvero sa cosa hanno patito fino a oggi? Sicuramente Mamu e i suoi figli numerati da uno a dodici che insieme a Zietto, Humphrey, Julius, Julia e un insolito Jack Nicholson, sono i protagonisti di questa storia grottesca, surreale, divertente e assolutamente credibile.

In Mamma Per Cena andiamo a vivere le vicissitudini di Settimo, il quasi protagonista della nostra storia, e del bisogno di salvare sua mamma, Mamu, che ha deciso di farla finita stramangiando gli ‘Whopper’ di Burger King.

Ma sarà lei che ha deciso di farsi fuori o sarà la vita che ha deciso per lei e Mamu vorrà dargli una mano?

“Mamu, disse Settimo, che cosa stai facendo?
Sto morendo, disse lei.
Stai morendo, replicò lui, perché stai mangiando Whopper.
Sto mangiando Whopper, disse lei, perché sto morendo.”

In tutto questo dolore, andremo a leggere di un popolo cannibale a noi forse ancora oggi sconosciuto. E avremo delle scoperte insospettabili su personaggi noti che ci faranno spalancare gli occhi.

Jack Nicholson? Sì, secondo Mamu, è di natura cannibale. E quel giorno degli oscar del 1975, durante la sua premiazione avrebbe dovuto ringraziare tutto il suo popolo. E mostrarsi per quello che davvero è la sua natura, non per la sua visione omologata della realtà. E del bisogno di apparire per quello che gli chiede la società per essere apprezzato.

Già, perché se c’è una cosa che ha imparato Mamu, è che il suo popolo, i cannibali, un giorno avranno una rivincita su questo mondo. E faranno davvero apprezzare se stessi per quello che davvero sono. E non per quello che rappresentano. Ovvero esseri umani che se messi in certe condizioni, mangiamo altri umani. La cultura è cultura e non va giudicata. E neppure criticata perché indice di civiltà di un popolo che, nel caso dei cannibali, ha tanto da dare al genere umano oltre alle solite dicerie a essi collegate.

Mamma Per Cena se vuoi lo compri QUI

Ecco che però quel giorno tanto odiato arriva davvero e l’ennesimo Whopper fa fuori Mamu. E la sua profezia sul mondo deve proseguire con quei figli, nominati da uno a dodici, dei quali il preferito, il sesto, non c’è più per morte prematura, e quelli restanti, tanto diversi tra loro, dovranno fare comunque di tutto per eseguire innanzitutto il primo rito obbligatorio.

Quale rito? Beh, la preparazione e la successiva cena con Mamu. Cioè di Mamu, con le parti che lei stessa avrà dedicato a ogni figlio, dal più fortunato, le mani per esempio, al più sfortunato, quello che avrà come eredità di cibarsi del suo deretano.

In sottofondo in Mamma Per Cena vige una critica spietata a un’America comune nei tratti popolari e fin troppo conosciuti. Una visione lucida di tutto quello che è folle ma assolutamente stereotipato come normale.

Sarà impossibile staccarsi da questo romanzo di Shalom Auslander. Anche grazie a uno stile di scrittura originale, schietto e frizzantissimo.

Dove andrà a finire Mamu in questa storia dall’umorismo nero e dalla critica sociale sferzante? Negli stomaci dei suoi figli, nella cronaca locale o nelle glorie del cannibalismo? Lo scopriremo solo arrivando fino in fondo a questo racconto ritmato, mai scontato e sempre pronto a rivelarsi con originalità.

E’ anche un regalo adatto a quell’amico/a in cerca di storie divertenti ma che fanno riflettere e dallo stile originale e mai scontato.

MAMMA PER CENA – GUANDA – 2022

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: