Marketing Performance Blueprint è il racconto dell’evoluzione che il marketing ha avuto negli ultimi anni. Paul Roetzer con una scrittura semplice ed efficace ci porta in un mondo in continua trasformazione. Passo dopo passo sia che siamo liberi professionisti, capi di azienda o marketer verremo a conoscenza dell’orientamento del nuovo mondo delle vendite.

Già, il nuovo mondo, quello creato dalla quarta rivoluzione industriale, ovvero quella che stiamo attraversando in questo periodo.

Rivoluzione che nel mondo delle vendite ha generato il passaggio da ‘outbound marketing’ a ‘inbound marketing’. Ovvero non siamo più noi che andiamo dai clienti ma saranno loro a venire da noi. Ci verranno grazie a una complesso studio delle buyer personas, i nostri clienti target, nel loro tipico costumer journey, ovvero i procedimenti che generano le vendite e in seguito la fiducia nel cliente.

Il marketing funnel quindi sarà basato su quattro obiettivi fondamentali: costruire il brand, generare lead, convertire i lead in vendite e aumentare la fedeltà dei clienti. (N.d.T)

In Marketing Performance Blueprint leggiamo della nascita di una nuova figura di marketer, il cosiddetto ‘professionista ibrido’. Non è più specializzato in un solo campo. Ma s’intende molto bene di scrittura, per lo storytelling, ha competenze sparse nei vari rami del digital marketing, è creativo ed è orientato verso il futuro dell’attuale rivoluzione industriale.

Così nascono nuove figure che studiano quello che vogliono. Lo apprendono da corsi e da manuali, e che riescono a sorpassare le università classiche perché non più al passo con il tipo di conoscenze e di studi richiesti da aziende e liberi professionisti.

Marketing Performance Blueprint se vuoi lo compri QUI

Come dice anche Paul Roetzer nel libro:

“Le organizzazioni più all’avanguardia cercano “ibridi” che siano al contempo ottimi scrittori, analisti, creativi ed esperti tecnologici, e che abbiano eccellenti conoscenze a livello di business management, tecnologie informatiche e comportamento umano.
Si tratta di professionisti di nuova generazione particolarmente validi in discipline chiave quali digital analytics, marketing automation, content, e-mail, mobile marketing e social networking. Persone che si occupino di progettare a livello strategico, creando campagne pienamente integrate, e che abbiano la capacità di operare a livello tattico, svolgendo attività che producano risultati di business reali.”

In seguito a questa bellissima spiegazione viene raccontato ampliamento ogni passaggio e ogni possibilità che porta a creare una campagna di marketing efficace e che diventi anche redditizia nel tempo. Con l’aggiunta delle performance e dei piani di lavoro trattati nero su bianco. Un aspetto troppo spesso sorvolato nel mondo del marketing e del business in generale.

Ricordiamoci che è impossibile per un marketer non avvalersi della tecnologia. Il vecchio stile di questa categoria se non si adegua alle nuove possibilità digitali è destinato a soccombare. Rincalzato da una nuova figura di marketer che plana sul suo mondo, grazie a una tavola di competenze costruita da sé e da una creatività che appartiene solo a lui e che sviluppa sempre di più per rimanere sulla cresta dell’onda delle vendite globali.

Insomma, caro marketer, il nuovo mondo ti aspetta a braccia aperte. Ma sta a te e unicamente a te crearti la visibilità e il personal branding migliori per la riuscita dei piani. E grazie alle nuove possibilità tecnologiche, se vuoi, è tutto a portata di mano (e di smartphone).

MARKETING PERFORMANCE BLUEPRINT – FRANCOANGELI EDITORE – 2019