Rock’n’Blog è l’annuncio che la rivoluzione digitale non è alle porte, ma è già cominciata. E anche da un tempo relativamente lungo. Mentre ancora c’è gente che si chiede a che servono i social network, Youtube e i blog, ci sono persone tipo Riccardo Scandellari che navigano ormai con maestria questi nuovi mezzi di comunicazioni, tecnologici e rivoluzionari.

Già, rivoluzionari come lo è il rock. E qui in Rock’n’Blog c’è tutto quello che serve per diventare una rockstar ma non si va sul palco (almeno all’inizio), si va sul web. Si diventa quello che si è sempre voluto, ovvero se stessi.

La realizzazione personale porterà a mirare agli obiettivi precisi, alle ambizioni, e quindi a creare un brand. Poco importa se sia personale o riferito a un prodotto o ad altro. L’importante è mettersi a fuoco.

In Rock’n’Blog il lettore ha la possibilità, anche senza dimestichezza, di entrare nel mondo della comunicazione e del marketing riferito al web. Esplorando i social network in modo utile e fruibile, ma anche blog e Youtube, e rendendoli un’arma per intraprendere una di quelle carriere che probabilmente domani diventeranno più comuni, ma oggi, ancora, restano per pochi. Perché in pochi ancora lavorano su stessi per migliorare la propria condizione di vita.

Riccardo Scandellari divide il suo Rock’n’Blog in quattro capitoli: Tecniche, Contenuti, Atteggiamenti e Relazioni.

Rock’n’Blog lo trovi QUI

Così da istruire il lettore passo dopo passo. Nel rock s’impara la tecnica di uno strumento per poi suonarlo, esprimere la propria idea del mondo e coinvolgere le masse. Quello che su per giù accade scorrendo le pagine di Rock’n’Blog.

I contenuti si paragonano alle canzoni, con quelle più belle che conquistano un pubblico più ampio. Quel pubblico vorrà vedere il cantante dal vivo e qui il confronto con il web con tutto il bisogno di essere sicuri e convincenti quando ci si mostra in un video che promuova se stessi.

Sì, perché s’impara anche a creare contenuti video con dritte alla portata di tutti, ma che possono essere utili anche agli esperti del settore.

Come le tante citazioni, tra tutte quelle di Seth Godin, hanno un peso notevole sullo sviluppo e l’apprendimento di come diventare una rockstar del web.

Ma la fama va mantenuta. Quante rockstar conosciamo che hanno fatto la fine di una meteora? Brillando tra gli astri per poi schiantarsi al suolo? Ecco, se si seguono i consigli di Riccardo Scandellari fino in fondo, il rischio di schiantarsi è escluso.

Rock never dies!

ROCK’N’BLOG – MONDADORI ELECTA – 2018

   

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
  • 4
  •  
  •