Recensione di Scrittori E Amanti – Lily King

Recensione di Scrittori E Amanti – Lily King

Scrittori E Amanti, l’ultimo romanzo di Lily King, racconta la storia di Casey una giovane donna di trent’anni alle prese con la sua carriera di scrittrice e con il desiderio di trovare il proprio posto nel mondo.

Determinata a portare avanti il suo sogno, stabilisce una rigida disciplina: scrivere al mattino e non pensare ai soldi e al sesso. Casey si presenta così, facendoci subito entrare in empatia con lei e con la sua vita “incasinata”.

Ha molti debiti contratti per pagare gli studi universitari, un padre assente, lavora come cameriera in un noto ristorante della città, sta scrivendo un romanzo e ha situazioni sentimentali aperte e confuse.

Inoltre ha perso la madre da poco, improvvisamente. Un evento  doloroso non solo per l’importanza della persona scomparsa. Ma perché, quando accade ti investe una solitudine unica nel suo genere. La più difficile da affrontare e gestire.  E Casey non ce lo nasconde.

“Questo è il muro dove vado immancabilmente a sbattere nella mattine belle come questa. Mia madre si starà preoccupando per me e io non posso dirle che sto bene.”

In Scrittori E Amanti  lo scorrere di questi fatti diventa una trama interessante, ben scritta, autentica. Sì, questo romanzo sa di verità, è schietto e parla al lettore. Nelle difficoltà che la protagonista deve affrontare ogni giorno sembra di essere lì anche noi, al suo fianco, che tentiamo di trovare una strada nella vita.

Scrittori E Amanti se vuoi lo compri QUI

Riuscirà  la protagonista a pubblicare il suo romanzo? A decidere quale amore valga la pena vivere? A venire a patti con i propri vuoti?

Se un romanzo fosse un amico, un po’ lo è sempre, a Scrittori E Amanti, dovrei dire grazie. La nostra è stata “una chiacchierata” liberatoria, a tratti incoraggiante, amara e commovente. 

Vi saluto con il discorso di Casey che possa essere per voi lo spunto, chissà, per un nuovo inizio.

“Dico la verità. Che ho trentun anni e debiti per settantatremila dollari. Che dall’età del college ho traslocato undici volte, ho fatto diciassette lavori e ho avuto un po’ di relazioni che non hanno funzionato. Non ho avuto più rapporti con mio padre dalla quarta superiore e mia madre è morta all’inizio di quest’anno… La cosa che ho avuto negli ultimi sei anni, quella che è rimasta costante e stabile nella mia vita, è il romanzo che ho scritto. È stata la mia casa, il posto in cui ho sempre potuto rifugiarmi… il posto dove sono veramente me stessa. Dico forse qualcuno di voi ha già trovato un posto così. Forse qualcuno di voi lo troverà fra qualche anno. Io spero che qualcuno di voi lo trovi oggi per la prima volta, scrivendo.”

SCRITTORI E AMANTI – FAZI EDITORE – 2021

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: