Recensione di Vini D’Italia 2022 – Gambero Rosso

Recensione di Vini D’Italia 2022 – Gambero Rosso

Vini D’Italia 2022 è un’incredibile dimostrazione di generosità da parte del Gambero Rosso tramite i suoi curatori Marco Sabellico, Gianni Fabrizio e Giuseppe Carrus e il loro staff dedicato.

Siamo in un periodo complicato dove nulla è più come era e per fare impresa bisogna rimboccarsi le maniche. In ogni settore, produzione vitivinicola compresa.

In Vini D’Italia 2022 andiamo alla scoperta dei nuovi vini segnalati dal Gambero Rosso in una guida che sa sempre come rendere al massimo i prodotti raccontati al suo interno.

A cominciare dagli ormai celebri tre bicchieri che mostrano l’eccellenza delle decine di migliaia di degustazioni effettuate nel corso dell’anno.

Ed è proprio grazie a questa nuova edizione di Vini D’Italia 2022 che il Gambero Rosso osserva con ottimismo il futuro.

“Siamo ottiimisti. Inguaribili ottimisti. Ma lo siamo con un fondamento, con delle certezze. Questa è la XXXV edizione della Guida, che recensisce 2634 aziende, 25mila vini, 476 dei quali hanno raggiunto i nostri massimi punteggi.”

Sono poste all’attenzione del lettore le annate del 2016 a Montalcino, del 2019 per il Chianti Classico, del 2018 per Barbaresco e Bolgheri. Come per i bianchi le annate del 2018 e 2019 del Friuli e Castelli di Jesi.

Siamo stati alla presentazione ufficiale della guida Vini D’Italia 2022 a Roma nella giornata del 17 ottobre al Marriott Hotel.

Quello che è emerso come sentimento comune, è stato la spinta a rendere il vino italiano come prodotto unico nel mondo. Con anche consigli su concorrenti noti, come i vini francesi, dove la qualità si fa pagare di più in termini di prezzo.

Vini D’Italia 2022 se vuoi lo compri QUI

Uno dei consigli propri dell’amministratore delegato Luigi Salerno e del Presidente Paolo Cuccia è stato quello di spronare a spingere più in alto valore dei nostri vini italiani passando anche per i prezzi.

Come sempre è avvenuta la premiazione dei tre bicchieri presenti nella guida dei quali vi rimandiamo alla pagina ufficiale del Gambero Rosso cliccando QUI

(cliccare sulle foto per ingrandirle)

Presentazione Vini D’Italia 2022

La nostra visita è proseguita poi nella zona della degustazione dei vini premiati nella guida. Una sala immensa ha raccolto tutti i banchi di assaggi.

(cliccare sulle foto per ingrandirle)

Zona degustazione Vini D’Italia 2022

Tutto è stato organizzato con la solita gran classe che contraddistingue gli eventi del Gambero Rosso. E ogni vino in degustazione stava lì veramente per un motivo preciso tra gusto, perfezione e proprietà organolettiche.

Vogliamo segnalarvi ‘solo’ il vino vincitore del ‘Rosso dell’Anno’, ovvero il Brunello di Montalcino Vigna del Suolo ’16 di Argiano. La pagina ufficiale del prodotto la trovi QUI

(cliccare sulle foto per ingrandirle)

Brunello di Montalcino Vigna del Suolo ’16

E un vino che noi seguiamo da ‘Roma incontra il primitivo di Manduria’ (QUI la recensione) , ovvero Salice Salentino Le Pitre ’19 di Mottura Vini del Salento che si aggiudica per la prima volta l’ambito riconoscimento dei tre bicchieri. La pagina ufficiale del prodotto la trovi QUI

(cliccare sulle foto per ingrandirle)

Salice Salentino Le Pitre ’19 di Mottura Vini del Salento

La presentazione e la successiva degustazione ha attratto un grande numero di appassionati che fino a sera hanno potuto assaggiare i vini premiati senza stare a stomaco vuoto grazie alle sorprese culinarie che, come ogni anno, ha proposto l’organizzazione del Gambero Rosso.

VINI D’ITALIA 2022 – GAMBERO ROSSO – 2021

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: