I Geni Del Male di Valter Tucci è un saggio estremamente interessante sulla genesi del male e tenta di rispondere ad una delle domande ataviche del mondo: “cattivi si nasce o si diventa?”

Ci siamo domandati perché la nostra attenzione viene spesso catturata da tutto ciò che orbita intorno alla cronaca nera o perché quando avviene un delitto, muoriamo dalla curiosità di scoprire ogni segreto che lo riguarda?

E per non parlare della figura del serial killer che da sempre cattura l’immaginario di tutti noi.

Ecco lo psicologo nonché genetista Valter Tucci, a capo del laboratorio di genetica ed epigenetica dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, in I Geni Del Male cerca di affrontare l’argomento con un approccio scientifico ma molto fruibile e comprensibile, alla scoperta del gene del male.

I Geni Del Male se vuoi lo compri QUI

La sua ricerca parte dalle origini dell’uomo e studia che cosa ci differenzia, quale gene ci contraddistingue, rispetto alle altre specie e che ruolo ha avuto nella nostra evoluzione ma anche nel ruolo che ha avuto il male nella storia dell’uomo.

Attraverso un linguaggio semplice, l’autore chiarisce il funzionamento dei geni e di alcuni meccanismi epigenetici per i quali riusciamo a governare le nostre ansie e anche la nostra latente aggressività.

In modo stupefacente il lettore si renderà conto che molti nostri comportamenti sono la sintesi del nostro patrimonio genetico.

Si arriverà a riflettere che i confini, che potrebbero apparire solidi, tra bene e male in realtà non lo sono affatto. Che tra l’essere buoni e l’essere malvagi non passa poi molto.

Ma nel futuro che ci aspetta riusciremo a debellare il male del mondo?

Nell’ultimo capitolo la risposta che ovviamente non sveleremo qua in questa recensione, altrimenti che suspence sarebbe? Chi vincerà tra il bene e il male? Chi dentro noi è geneticamente portato con il male? Lo scoprirete solo leggendo questo bellissimo libro.

I GENI DEL MALE – LONGANESI – 2019