La Misura Imperfetta Del Tempo ci porta a Torino, dove vive Mia, una ventiduenne piena zeppa di paure, preoccupazioni e ansie che si riversano troppo spesso sulla vita della nonna, Zita, da poco rimasta vedova.

Mia con i nonni materni è cresciuta, le hanno fatto da genitori e il suo universo pare sia tutto lì ma ora ne ha un pezzetto in meno e questo aggrava le sue fobie verso il mondo intero.

Mia ha una mamma che si chiama Lara che però di lei non si è mai occupata, delegando ai “suoi” il ruolo genitoriale nei confronti della figlia.

Lara vive a Milano, ha una carriera, dei tacchi sempre altissimi e una rosa di amanti agganciati online sempre fresca tra cui scegliere.

Il padre… non pervenuto.

Nessuno, neanche i nonni, sanno chi è, chi era o qualche altra cosa.

La Misura Imperfetta Del Tempo è un romanzo che ci racconta di una famiglia, una famiglia forse un po’ sghemba di persone che non sanno comunicare ciò che sentono e chi sono davvero, l’una per l’altra.

La Misura Imperfetta Del Tempo se vuoi lo compri QUI

È la storia di tre generazioni a confronto che cercano la felicità, ciascuna a modo suo e non sempre si comprendono a vicenda. Anzi.

“Le cose belle te le devi prendere quando arrivano e devi imparare a lasciarle andare quando se ne vanno”

Nonna Zita parte per una mini vacanza alle terme, lì farà un incontro che cambierà le sorti di tutte e tre.

Lei stessa ne tornerà molto cambiata e il motivo scatenerà una serie di reazioni nella nipote prima e nella figlia poi che saranno il filo conduttore dell’intero intreccio narrativo. Facendoci così riflettere, divertire, immedesimare e un po’ sognare.

A cambiare davvero saranno le priorità delle tre protagoniste di questo bel romanzo.

Di base la verità e l’amore (filiale, genitoriale, passionale…) sono il nocciolo di questa storia come di tutte le storie del mondo.

Buona lettura!

LA MISURA IMPERFETTA DEL TEMPO – LAS VEGAS EDIZIONI –  2019