Recensione di Braciando – Jesi

Recensione di Braciando – Jesi

Braciando è la nuova avventura culinaria di Antonio Turino. Lo conosciamo già per Cibariando che abbiamo recensito QUI

I ristoranti sono speciali se c’è sentimento nel loro organico. Se l’empatia raggiunge subito il pubblico di destinazione.

In Braciando andremo alla scoperta dell’offerta culinaria ideata da Francesco Cutolo. Per un luogo suggestivo e in continuo divenire.

(cliccare sulle foto per ingrandirle)

La strada per Braciando
La vista panoramica di Braciando

Come racconta anche il nome del ristorante, andremo ad assaporare tutti quei piatti che riguardano la carne.

Con protagonista indiscussa la brace che viene sfruttata nei modi più attuali e con i tagli più gustosi.

Già, perché se c’è una cosa che ci ha insegnato Antonio Turino è che la materia prima fa la forza del piatto. E il messaggio è stato condiviso dallo Chef Francesco Cutolo che ne ha fatto una ragione di vita e di studio per la sua cucina.

Chef Cutolo ha infatti l’idea perfetta di proporre piatti che anche a lui farebbero impazzire le papille gustative. E questo messaggio arriva perfettamente nei suoi piatti. A cominciare dai secondi ma passando anche per i primi e pure per i dolci. Cura lui il menù personalmente.

Il bancone di Braciando

Da Braciando è possibile assaporare carne pregiata come la ‘Tomahawk di toro polacco’ come la ‘Pezzata friulana’ in costata o fiorentina come taglio. O la ‘Sashi finlandese’ in costata o fiorentina. La carne ‘Irlandese celtica’ o addirittura il ‘Bue grasso dei Balcani’ sempre in costata o fiorentina.

Due delle proposte di carne di Braciando
Una Tomahawk in cottura con accanto una fiorentina

Il locale ha un ampissimo spazio aperto dove è possibile anche solo bere un drink a bordo piscina. Ma vista la location, l’accoglienza e il profumo di buona e sana cottura viene semplice mettersi seduti per chiedere il menù dei piatti.

L’esterno di Braciando
Un drink a bordo piscina da Braciando

Anche i primi piatti riservano gustose sorprese tipo le ‘Mezze maniche con salsicce e porchetta’, i ‘Ravioloni con ricotta e agrumi aromatizzati’ rigorosamente fatti a mano. Oppure le ‘Pappardelle ai funghi porcini’ o ancora le intramontabili ‘Tagliatelle al ragù.’

Tre dei primi piatti di Braciando

Anche i ‘Dolci della casa’ rivelano sorprese che vi lasceremo scoprire andando a trovare Antonio Turino e Chef Francesco Cutolo direttamente al locale, trovate QUI tutti i riferimenti.

I dolcetti artigianali di Braciando

Il ristorante è in un’oasi di pace che spazia con la vista fino al mare, dove piccoli animali da cortile fanno sorridere i più piccoli clienti, dove l’atmosfera è sempre rilassata e infine dove diventa un piacere andare a pranzo e/o a cena.

Arrivo a Braciando

BRACIANDO – JESI – 2021

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: