Recensione di Cibo Supersonico – Francesca Fariello – Chiara Ratti

Recensione di Cibo Supersonico – Francesca Fariello – Chiara Ratti

Cibo Supersonico è prima di tutto un consapevole atto di coraggio.

Conoscere il nostro mondo significa accettarlo per quello che è. Per poi andarne a prendere il meglio rispettando gli altri e il mondo stesso.

In Cibo Supersonico andremo a scoprire la vita di Francesca Fariello e Chiara Ratti. Due attiviste convinte che la vita vada vissuta fino in fondo. E sempre tramite le emozioni.

Nessuna storia è scontata se la raccontiamo. Ognuno di noi vive ogni giorno qualcosa che vale la pena di narrare al prossimo. Per sensibilizzarlo e renderlo partecipe. Così da insegnare che siamo tutti uguali come esseri umani e siamo tutti sulla stessa barca.

“C’è una domanda che dovremmo porci sempre, ogni giorno, ogni volta che vediamo qualcuno che sta sbagliando, che si comporta male o che non ci rispetta per quello che siamo:
<<Io cosa posso fare per CAMBIARE loro e il modo in cui trattano il mondo?>>”

La storia di Francesca Fariello e Chiara Ratti è una storia d’amore per loro stesse, sono anche sposate, e per il nostro pianeta.

Ed è una storia forte perché passa per un destino crudele che vede Francesca Fariello in giovane età confrontarsi con il cancro. Eventualità che tende a chiudersi in se stessi ma che invece nell’autrice Fariello vede una reazione e una sincerità messa al servizio del prossimo.

Cibo Supersonico se vuoi lo compri QUI

Così come il coming out e per un sacco di altri episodi della loro vita raccontati con empatia, generosità e coraggio.

Così si passa alle ricette. Si legge la loro vita in un’originale trama che va dalla A fino alla Z delle loro avventure. Si scoprono piatti, rigorosamente di cucina vegetale, che appassionano solo per quello che rappresentano per le autrici.

Si parte dal capitolo Amazzonia, dove avremo un’appetitosa ‘Crème brulée’ e si arriva a quello sullo Zucchero con la conclusione dedicata al ‘Semifreddo al cioccolato fondente’. In realtà c’è un ultimo capitolo, forse il più originale che si chiama Schwa.

“Lo schwa, dal punto di vista semantico, può funzionare come genere indistinto, perché indica un suono che sta al centro del rettangolo delle vocali, quindi è neutro come pronuncia: la vocale media per eccellenza. Per questo, mi sembrava particolarmente adatto a indicare un genere indistinto.”

Le ricette sono spiegate con chiarezza. Gli ingredienti hanno misure precise. Le lavorazioni sono spiegate in maniera semplice. Le preparazione hanno uno svolgimento fruibile a tutti.

La facilità espressiva è dovuta al loro progetto dal titolo omonimo al libro. Cibo Supersonico è orientato alla sostenibilità passando per cene a domicilio, eventi privati e cooking class con le emozioni sempre in primo piano. Se volete saperne di più potete andare al sito dedicato cliccando QUI

La sensibilizzazione è un fattore importante che va divulgato il più possibile. E’ comunicando che ci dimostriamo ‘animali sociali’. E’ smettendo di comunicare che entriamo in conflitto con noi stessi e quindi con il mondo.

Cibo Supersonico è un libro ispirato, scorrevole, utile che ha l’attitudine di cambiare il lettore dopo che dalla prima pagina è volato fino all’ultima.

E’ anche un regalo speciale per l’amico/a appassionato/a di cucina vegetale. E anche per chi ha bisogno di guardarsi intorno per capire cosa non va dentro di sé.

CIBO SUPERSONICO – RIZZOLI – 2022

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: