Recensione di Francesco Marcone, Un Uomo Onesto – I. Ferramosca/G. Guida

Recensione di Francesco Marcone, Un Uomo Onesto – I. Ferramosca/G. Guida

Francesco Marcone, Un Uomo Onesto è un fumetto la cui storia viene raccontata da più voci, che non si sovrastano ma che anzi tutte insieme ci accompagnano nella comprensione delle ragioni di un omicidio avvenuto nel 1995 e tutt’ora irrisolto.

Questo libro a fumetti inizia con la prefazione di Don Luigi Ciotti e un’interessante riflessione su “Cos’è l’etica?

Incarnazione dell’etica era Francesco Marcone, persona tutt’uno con i propri principi, con la propria idea di bene e con lo scrupolo e la responsabilità che quell’idea implicava.

Francesco Marcone era un funzionario pubblico di Foggia, aveva una moglie e due figli, Daniela e Paolo, ed era un uomo onesto.

Un uomo onesto, in un contesto in cui questo e le sue relative oneste azioni hanno dato molto fastidio, così tanto da aver fatto decidere che andava tolto di mezzo.

Francesco Marcone, Un Uomo Onesto ci racconta di come il bambino Francesco viveva e quale è il motivo scatenante della sua ferrea onestà, che poi ha messo in campo nella vita.

Perché l’onestà, come le altre caratteristiche che compongono la nostra persona, sono scelte, scelte che si fanno o che si sceglie di non fare.

Francesco Marcone, Un Uomo Onesto se vuoi lo compri QUI

La narrazione prosegue e da Francesco bambino ce lo ritroviamo adulto e con la famiglia che si è costruito, cui trasmettere i valori avuti in dono.

Francesco si gode la famiglia e lavora tanto e con dedizione… indaga su delle cose che non gli tornano, su degli illeciti amministrativi.

E questo gli costerà la vita.

Il 31 marzo 1995 infatti, rientrando in serata dall’ufficio, è stato ucciso da due colpi di pisola alla schiena.

Attraverso i disegni di Giuseppe Guida ed i testi di Ilaria Ferramosca viviamo il dramma della famiglia Marcone, dei due figli rimasti orfani di padre per una ragione assurda.

L’onestà nella pubblica amministrazione!

Io sono un funzionario pubblico e forse sarò un idealista, in questa città… in questo mondo… ma ho fatto solo quello che ritenevo giusto, perché sono anch’io al servizio dello stato. Lo stato siamo noi e a me non piace uno stato che china il capo e tace, uno stato che non denuncia. Io sono semplicemente uno che compie il proprio dovere, anzi… semplicemente io sono!

E ancora più assurde saranno le indagini che troveranno dei sospetti, ma mai un colpevole, e che lasceranno i familiari di Francesco Marcone senza giustizia.

Dal 2004 infatti l’omicidio di Francesco Marcone è stato archiviato e rimasto un caso irrisolto.

Ma la sua memoria è viva, nei suoi figli, in chi ha scritto e illustrato Francesco Marcone, Un Uomo Onesto, in chi la legge e chi la racconterà.

Perché si può sempre scegliere!

FRANCESCO MARCONE, UN UOMO ONESTO – ROUND ROBIN – 2020