Il Crudo È  Servito è il libro che traghetta la mia coscienza su una nuova sponda.

Come in un video game, avanzi di livello e da un lato sei super felice ed elettrizzato, dall’altro aumentano gli ostacoli e devi impegnarti molto di più.

L’ho aperto e già  dalla dedica l’ho amato, perché subito ho ritrovato un sunto del mio pensiero e di come cerco di vivere, per quanto sarò su questo meraviglioso pianeta.

Dedico questo libro al pianeta e agli animali,

compagni fedeli in questo viaggio terreno.

Con la speranza che sempre più esseri umani

Scelgano un modo di alimentarsi più consapevole

E non violento.

Che questo possa aiutare ad alleviare

La sofferenza e a portare la gioia.

Possano tutti gli esseri senzienti essere felici.

Il Crudo È  Servito se lo vuoi lo compri

Poi, continuando a sfogliare, nell’introduzione viene descritta una scena che ho vissuto più volte e che mi fa sempre tanto ridere.

Abbiamo tortellini, lasagne, stinco di maiale, carne ai ferri…”

“Guardi sono vegetariana…”

“Ah, allora una fettina di prosciutto o di bresaola!

A parte ciò che ho ritrovato di me, questo libro è ricco di spunti interessanti e parte da un concetto molto importante: ciò che mangiamo ha un ruolo chiave per il benessere psico fisico, la crescita spirituale, la vitalità, la salute, la bellezza dentro e fuori. 

Mentre noi troppo spesso viviamo ignorando questa concatenazione di cose e immettendo nel nostro corpo quello che ci va, che ci solletica di più in quel momento le papille gustative e chissene delle conseguenze.

Ma qui non parliamo di vegetariani, o di stile vegan, qui si entra nel crudismo. Materia che era a me ancora totalmente oscura.

Prima di leggere Il Crudo È  Servito se pensavo al crudismo mi venivano in mente la carota, il sedano, la macedonia e cose da sgranocchiare, un po’ stile coniglio.

Certo non potevo immaginare la fantasia e le possibilità che ci sono dietro.

Il Crudo È  Servito se lo vuoi lo compri

Chi ha provato ad abbracciare questo stile di vita pare abbia ottenuto benefici impensati.

Se mangiamo male, nessun medico ci può curare; se mangiamo bene, non abbiamo bisogno di nessun medico.”

In questo bel libro  troviamo le diverse tipologie di nutrimento, etica, esercizi sui reali bisogni che abbiamo, istruzioni sulla conservazione degli  alimenti crudi, sulla fermentazione e tante ricette per ogni momento e occasione.

Non è solo lettura, ti coinvolge ed esorta a metterti davanti uno specchio per capire chi sei e cosa vuoi.

È un viaggio in se stessi, che non fa mai male fare, anche se poi dopo agguanti il barattolo della Nutella!

Perché per arrivare a mutare una condizione consolidata servono volontà, tempo, crescente coscienza e organizzazione.

E tu sei pronto per la RAW EVOLUZIONE?

IL CRUDO È SERVITO – MYLIFE – 2018