Poesie Per Gente Che Va Di Fretta di C. Lorenzoni e P. Pace – Recensione

Poesie Per Gente Che Va Di Fretta di C. Lorenzoni e P. Pace – Recensione

Poesie Per Gente Che Va Di Fretta l’ho scovato da un post su Instagram e mi è sembrato subito il libro perfetto da leggere in questo periodo, in cui ho poco tempo e divoro sempre più poesie.

Negli ultimi anni la poesia è divenuta un balsamo e allo stesso tempo un rinforzo del mio spirito, della mia anima. Qualcosa di fondamentale, di cui non potrei fare a meno.

Poesie Per Gente Che Va Di Fretta però non è solo un libro di poesie, è un’ampia raccolta di Haiku, ovvero di poesie composte da 17 sillabe, ripartite esattamente in tre versi secondo lo schema 5-7-5.

“Tocca il cielo.

La forza dell’albero

nelle radici”.

Geniali ed efficaci, le ho amate fin dalle prime pagine e non ho potuto smettere, snocciolandole una dopo l’altra, esattamente come faccio al cinema con i pop corn al caramello.

Irresistibili!

Ah, poesie,

non servono a niente,

se non al cuore”.

Poesie Per Gente Che Va Di Fretta se voi lo compri QUI

Le origini dell’haiku risalgono al Diciassettesimo secolo… si stima che sette milioni di giapponesi si dilettino a comporne, incontrandosi, sfidandosi in circoli poetici che si moltiplicano e coinvolgono anche famiglie e bambini“.

Cos’è l’amore?

Non serve rispondere,

bisogna fare”.

Le poesie dalla forma più breve al mondo sono minimal ma di grande impatto, trattano diversi temi e mi hanno conquistata e rapita completamente, tanto che una volta lette tutte ho ricominciato, random, a spulciarle…

“Ogni albero

nasconde la foresta

(e la rivela).

Ognuna rimanda un’immagine, uno stato d’animo, sensazioni, in tre minuscole righe ci regalano un mondo dove guardare, dentro e fuori da noi, ed è una vera magia.

Una farfalla

vive solo un giorno.

E io ci sono!

Poesie Per Gente Che Va Di Fretta raccoglie 200 haiku a due voci ben accompagnati da illustrazioni di Ilaria Vighera, e non posso fare altro che consigliarne la lettura e rilettura e rilettura.

Ogni volta che mi ci ficco dentro ci trovo qualcosa di mutevole e mutato, una cosa in più dentro me viene smossa, da un haiku sempre diverso la mia attenzione viene catturata.

Ora non mi resta che iniziare a studiare e impegnarmi per imparare a scriverne…

“Leggere libri.

Poi si muore lo stesso.

Intanto godi”.

Buona lettura!

Poesie Per Gente Che Va Di Fretta se vuoi lo compri QUI

POESIA PER GENTE CHE VA DI FRETTA – MARCOS Y MARCOS – 2022

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: