Recensione di Amore Assoluto E Altri Futili Esercizi – Giulia Serughetti

Recensione di Amore Assoluto E Altri Futili Esercizi – Giulia Serughetti

Amore Assoluto E Altri Futili Esercizi, una citazione:

“Non so se esiste la reincarnazione ma se esistesse sono sicura di essere stata un frocio americano degli anni Sessanta.”

Amore Assoluto E Altri Futili Esercizi è la raccolta appassionata, commovente e divertita di 34 pensieri.

Ci sono due pilastri capitali nella vita scombinata di Giulia: il cocker Olivia, che illumina la giornata di chiunque scodinzolando per le strade di Roma; avvicina, annusa, conquista il più diffidente nemico dei cani.

E il Nonno, l’Amore primigenio, sole, mare, infanzia felice: l’Assoluto.

Ma c’è anche un Grande Peccato Seriale: l’invincibile coazione, quasi predatoria, a corteggiare e sedurre le donne per cui perde la capoccia.

Furia e dissoluzione, delitto e pentimento, abisso e rinascita. Un turbine irrefrenabile di santoni e cocktail, giorni bui e notti bianche, visioni e sensazioni inedite che – grazie a una scrittura luminosa come il cielo di Roma – allieterà il lettore fino all’ultima riga.

“Andare a scuola ai Parioli negli anni Novanta è stato brutale. Non c’era droga, non c’era politica, non c’era sesso, non c’era niente. Era come essere sognati dalla mente di un dentista.”

Giulia Serughetti mette insieme ricordi di infanzia e riflessioni sul presente con uno stile brillante e incisivo.

Amore Assoluto E Altri Futili Esercizi se vuoi lo compri QUI

Se vede due croissant che simulano un abbraccio vomita, se a postarli su Instagram è una sua ex le viene voglia di aprire una finestra e lanciarsi nel vuoto. Anche se l’amore non c’era, anche se l’ha trattata malissimo, anche se è stata lei a chiudere.

Perché ha aperto l’universo in due come una cozza e glielo ha mostrato invano. Ma le sue emozioni restano chiuse nella testa e lì girano fino a esaurirsi. Quando non sono abbastanza forti da creare un vortice e distruggere tutto.

L’odore di sua nonna era l’odore del male, però lei sapeva cucinare il Tempo in un ragù. Il nonno invece profumava sempre di buono, stendeva le melanzane al sole e aveva un amore infinito che risvegliava il suo.

Donne, cani, riflessioni, nutrie del Tevere e pizza bianca: la vita di Giulia in una manciata di fotogrammi di spietatissima sincerità.

Gli amori, le idiosincrasie, la fatica dell’adolescenza, la tendenza a chiedersi perché, e poi una Roma molto ammirata ma mai sentita come propria popolano la scrittura della Serughetti, rendendo i suoi esercizi di scrittura tutto fuorché futili.

“Roma è una puttana che te la fa credere e poi ride di te. È impossibile non odiarla, è impossibile non amarla. Cammino ogni giorno per ore e ogni giorno mi frega con i suoi angeli luridi, le sue nuvole ciccione, i suoi vicoli da briganti. Non resisto alla sua bellezza e fotografo tutto come un giapponese in delirio. È vero che Roma non te la dà mai ma almeno posso ingozzarmi di dettagli, riempirmi gli occhi, esistere con lei.”

In Amore Assoluto E Altri Futili Esercizi – primo romanzo di Giulia Serughetti – c’è tutto ciò che odora di umano.

Personalmente, non vedo l’ora di leggere il prossimo.

AMORE ASSOLUTO E ALTRI FUTILI ESERCIZI – MARCOS Y MARCOS – 2022