Recensione di Amori Sfigati – Chiara Rapaccini

Recensione di Amori Sfigati – Chiara Rapaccini

Amori Sfigati è un romanzo di Chiara Rapaccini, in arte RAP, e per me lei è “quella dei perfetti profili cinici sull’amore”.

Molte volte mi sono ritrovata a gustarmi le sue vignette, sempre di coppia, in cui due personaggi dall’importante profilo si dicono qualcosa molto sinteticamente, che dietro ha sempre un mondo di significati.

Adoro la Rapaccini per questo, mi fa sorridere, ridere e riflettere con le sue sagaci illustrazioni, mi ci ritrovo sempre e ora ho anche letto il suo libro,

Amori Sfigati!

In Amori Sfigati si susseguono le vicende sentimentali e non solo di poco più di una manciata di personaggi, con Roma come sfondo.

Una città assoluta protagonista, vissuta nelle intercapedini, senza mezze misure, tra centri estetici e squallidi centri commerciali, cimiteri e luoghi alla moda, tanto reale quanto imperfetta.

Amori Sfigati se vuoi lo compri QUI

Esattamente come l’amore e le sue molteplici forme.

In Amori Sfigati conosciamo L’Ipercinico, Lo Sposato, Il Saggio, La Rumena, La Richiedente, La Moglie Delusa.

Tutti i protagonisti sono alle prese con le loro vite, ciascuna molto diversa dalle altre ma collegate, intrecciate e soprattutto siamo spettatori delle loro sfighe in amore.

Ci raccontano di loro stessi in prima persona e sono tutti caratterizzati dal sottile, elegante e reale cinismo (condito del giusto pizzico di pessimismo) di cui è intrisa l’autrice.

O almeno questo è ciò che di lei viene più fuori, attraverso lo scambio di battute tra di essi.

In ognuno di loro possiamo ritrovarci un proprio pezzettino, del punto di vista, dell’azione sbagliata, del pensiero sciocco che ci è passato nella mente, della gelosia per una persona che in teoria non ci compete…

Amori Sfigati si legge con gusto e ci dona una chiave di lettura della vita e dell’amore, facendoci fare pace con quelle che, certamente, sono state le nostre goffaggini, sfighe e il nostro tempo.

Un tempo in cui l’amore ha moltissime declinazioni, in cui l’individualismo la fa da padrone e i rapporti sono prêt-à-porter.

Immersi in questo pazzo millennio in cui l’amore è il perno della vita forse ci stiamo allontanando da ciò che ci permetterebbe di viverlo, assaporarlo, concedersi davvero, accettarsi e accettare l’altro semplicemente per come è.

Ad ogni fine capitolo troviamo un’illustrazione che riguarda il protagonista delle pagine precedenti, e quella che più ho amato del libro è questa…

Buona cinica lettura!

AMORI SFIGATI – DEAGOSTINI – 2020