Vincent Van Gogh oltre ad esser stato un pittore, ad oggi un’artista di fama mondiale, è stato un uomo fragile e tormentato, un’anima delicata quanto folle che ci ha lasciato un patrimonio di bellezza e meraviglia.

In questo bellissimo e intenso libro a fumetti troviamo un Vincent che dialoga costantemente con la sua follia ripercorrendo i punti salienti della sua vita.

Dall’inizio struggente con i genitori e la tomba del loro primo Vincent, il figlio nato morto un anno prima di lui e da cui prese il nome <<Certo vedere tutti i giorni il proprio nome su una tomba non deve essere facile per un bambino…>>, al rapporto col fratello Theo, fondamentale per equilibri affettivi quanto economici.

Per Vincent priorità vitale era dipingere e spesso era difficile riuscire anche solo in questo, nel ritagliarsi ogni giorno la possibilità di avere tempi modi, tele e colori per farlo.

Ma altro non poteva essere, per Vincent dipingere era come respirare.

Non si può smettere di respirare rimanendo in vita.

Questa graphic novel, che racchiude la vita dell’artista dei girasoli (banale minimizzazione ovviamente) è poetica quanto cruda, dal testo all’uso dei colori, e gli rende omaggio a mio parere nel giusto modo, ricreando le atmosfere utili alla comprensione dello stato d’animo che hanno portato Vincent Van Gogh a vivere ciò che ha vissuto e ad essere ciò che è stato.

Vincent Van Gogh se lo vuoi lo compri QUI

Undici capitoli, da undici quadri e il corvo nero (la follia) con cui parlare. Il racconto dall’infanzia alla lite con Gauguin e il tragico epilogo.

Vincent Van Gogh – La Tristezza Durerà Per Sempre è una meraviglia per gli occhi sottolineata da una efficace narrazione.

Francesco Barilli e l’illustratrice Sakka mi hanno regalato pagine emozionanti in cui ogni tanto tornerò a rifugiarmi.

Per chi ama Vincent Van Gogh consiglio anche la visione di Loving Vincent, un film d’animazione del 2017, davvero particolare e suggestivo.

VINCENT VAN GOGH – BECCO GIALLO – 2019

  • 51
  •  
  •