Come Tre Sorelle è una tenerissima storia con protagoniste tre amiche che vivono con semplicità la loro adolescenza.

E’ ideale per quelle ragazze, ma anche quei ragazzi, che vogliono immedesimarsi in loro coetanei. Ci sono tutte le classiche vicissitudini che regolano la nostra vita nell’età liceale. Ed è molto facile da seguire come trama.

In Come Tre Sorelle Angelina, Letizia e Federica passano le giornate, oltre che sui banchi di scuola e tra i libri di studio, anche in giro per il loro paese. Una cittadina dove le attrattive sono quelle classiche come il cinema, il parco e le passeggiate in bici. Hanno amori negli occhi e nei cuori fremono per regalarsi una vita tutta loro.

Le relazioni, che sembrano così grandi, così importanti, alla loro età sosterranno la trama fino al momento cruciale della proclamazione di un concorso letterario dove si partecipa a gruppi. Loro tre e altri loro amici si metteranno al lavoro per vincere. Il tema del concorso è sensibile a tutti.

“Il concorso promuove una ricerca su uno dei temi che interessano maggiormente i giovani e la vostra fascia di età in particolare: LE SOSTANZE STUPEFACENTI.” 

Di lì in poi faranno di tutto per vincere un concorso che potrebbe spalancargli le porte della crescita con facilità. Anche andando incontro a paure e rischi.

Come Tre Sorelle è anche un monito, un messaggio, per gli adolescenti ma anche per le loro famiglie per affrontare il mondo della droga. Perché è un mondo che esiste e non va nascosto e neppure sottovalutato.

Come Tre Sorelle se vuoi lo compri QUI

Il libro infatti ha una seconda parte interamente dedicata al mondo delle droghe con la spiegazione delle sostanze stupefacenti. Dalle droghe leggere fino a quelle pesanti.

“Le sostanze stupefacenti sono sostanze naturali o sintetiche che provocano modificazioni dello stato psichico. Gli stupefacenti inducono, per la maggior parte dei casi, dipendenza ovvero uno stato di subordinazione fisica e/o psichica alla sostanza (detta assuefacente) per cui il benessere psicofisico di una persona dipende dall’assunzione della stessa.”

Come Tre Sorelle non ambisce alla presunzione di dare un giudizio ma si propone l’obiettivo intelligente di fare informazione.

Marta Grugnetti deve le sue esperienze al suo lavoro come infermiera a Bergamo, segue una citazione dal suo dal sito cometresorelle.it.

“La storia è destinata agli adoloscenti della scuola media e superiore, proprio la fascia di età che inizia ad avvicinarsi a quel mondo. Il libro è corredato anche da quelle note tecniche che avevo studiato come volontaria, per consentire loro d’informarsi meglio.”

Questo utilissimo libro ha anche una parte dedicata ai genitori. Sul come comportarsi con i proprio figli, su come riconoscere i segnali di un disagio, sul come riconoscere segnali e sul come capire se l’ambiente in famiglia è salubre.

Una bella idea e anche un buon prodotto creato in autoproduzione. Un libro che dovrebbe essere acquistato da tutte le scuole perché l’informazione è alla base di una buona educazione sociale, civica e personale.

COME TRE SORELLE – 2020