Tag

giallo

Recensione di La Venere Di Taskent – Leonardo Fredduzzi

La Venere Di Taskent, una citazione: “Il lavoro, o meglio l’ossessione per la ricerca della verità, lo preservavano, in un certo senso, dal rischio di dover riflettere sulla propria vita. Non come certe persone che sembrano capaci di analizzare nei… Continua a leggere →

  • 18
  •  
  •  

Recensione di Penelope Poirot E L’Ora Blu – Becky Sharp

Penelope Poirot E L’Ora Blu una citazione: “Seduta sulla panca che correva lungo il bovindo, Penelope Poirot sfogliava le bozze del suo ultimo articolo. Un fascio di luce naturale tagliava il suo ardito chignon allargandosi come un occhio di bue al… Continua a leggere →

  • 1
  •  
  •  

Recensione di Un Anno In Giallo – AA VV.

Un Anno In Giallo è un concentrato di 12 racconti tutti scritti da Super – Autori! Ad ogni mese è dedicato un brano inedito di questa raccolta. Il fil rouge è la letteratura poliziesca, di cui si nutre tutto il… Continua a leggere →

  • 1
  •  
  •  

Recensione di Sara Al Tramonto – Maurizio De Giovanni

Sara Al Tramonto di Maurizio De Giovanni è stato per me uno dei romanzi più delicati e coinvolgenti degli ultimi tempi. Dello stesso autore ho letto molto, la sua scrittura semplice e avvolgente e la caratterizzazione dei personaggi creati ha… Continua a leggere →

  • 1
  •  
  •  

Questo Sangue Non È Mio – Intervista Giovanni Lucchese

  Quando hai iniziato a scrivere Questo sangue non è mio e quanto ci hai messo? Il seme del romanzo è stato piantato circa due anni fa. Inizialmente pensato come un racconto breve, la storia ha iniziato a crescere dentro… Continua a leggere →

  • 27
  •  
  •  

Recensione di Pulvis Et Umbra – Antonio Manzini

Lo ammetto, avevo qualche riserva sul nuovo Pulvis Et Umbra di Antonio Manzini. Non per sfiducia verso l’autore, che adoro, e che anche quando si è cimentato in altre tipologie di romanzi mi ha emozionato molto (vedi l’imperdibile esperienza di… Continua a leggere →

  • 2
  •  
  •  

© 2019 Rock'n'Read — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑