La Mia Pizza è un’ode del grandissimo Piergiorgio Giorilli al cibo italiano più famoso nel mondo.

Siamo in un periodo nel quale la pizza ha conquistato anche le tavole importanti. Non è più solo la meta del sabato delle famiglie italiane. Accanto alla parola pizza, adesso è apparsa la parola gourmet.

Nel tempo ci sono grandi maestri pizzaioli che non si sono fermati a una buona riuscita ma ne hanno creato una filosofia.

In La Mia Pizza, scopriamo i segreti Piergiorgio Giorilli. Ci apre le porte del suo pensiero e anche del suo forno e della sua cucina.

Si comincia con le materie prime. E la semplicità con la quale vengono descritte e specificate con cura.. La farina, la semola rimacinata di grano duro, il farro e la segale, ognuna con la sua accurata spiegazione. Si passa all’acqua. Al sale. Al lievito, con la spiegazione anche del lievito madre tra cosa e come nasce. E infine all’olio.

Seguono gli impasti e le sue fasi indispensabili per preparare una buona pizza. C’è anche importante la temperatura dell’acqua, prima dei metodi di preparazione degli impasti. Abbiamo anche la biga e il poolish, ovviamente, con le spiegazioni per prepararli alla perfezione.

Ci sono poi le tecniche di lavorazione. Vengono spiegate la pizza con metodo diretto, multicereali, senza glutine, alle patate, in pala e in pala rustica, in teglia a impasto diretto lungo, con lievito chef, con pasta di riporto e autolisi, a lievito misto, con metodo indiretto, con poolish, con lievito madre mantenuto in acqua, con lievito madre con metodo poolish, con lievito madre liquido, a lievitazione spontanea e sfogliata.

La Mia Pizza se lo vuoi lo compri

Poi ci sono anche altre preparazioni come la pizza dolce, vari tipi di focaccia, la piada, il pane carasau e infine la preparazione per le salse di pomodoro.

Adesso che avremo imparato ogni possibile preparazione si parte con le ricette vere e proprie tra i classici e i nuovi ingredienti.

La prima ricetta è gustosissima e sofisticata: pizza gourmet con carpaccio di branzino, bottarga, albicocca e arancia essiccata. Accanto a una foto che invoglia moltissimo alla preparazione e spiega con chiarezza il risultato finale.

E’ un libro adatto a tutti. A chi si vuole accostare a questo fantastico mondo, ma anche ai professionisti che vogliono superare la monotonia dei soliti ingredienti e ricette.

Le ricette sono tantissime e ognuna con la propria bellissima foto. Impossibile, per esempio, resistere alla pizza gourmet con crema d’uovo e tartufo nero. Oppure alla pizza con fois gras, mele e crema di caprino. O ancora alla pizza alle patate con storione mantecato, salsa al Franciacorta e lingotto di caviale. Come non farsi conquistare dalla semplice acquolina in bocca di una pizza gourmet alla romana (con acciughe e capperi)?

Ve lo dico, impossibile. Ce ne sono una sessantina in tutto e ognuna è irresistibile a modo suo.

Questo libro di ricette ha anche una bellissima edizione che lo rende anche un regalo perfetto per qualunque occasione.

LA MIA PIZZA – GRIBAUDO – 2018